LE RECENSIONI DEI NOSTRI STUDENTI – UNO SPARO NEL BUIO

L’ispettore Clouseau viene erroneamente mandato su un caso di omicidio svoltosi nella notte in casa del signor Ballon, ricco signore parigino. La sospettata di tale omicidio è la bella domestica Maria Gambrelli, con il quale il signor Ballon aveva una relazione. Nonostante Maria sia stata trovata con la pistola in mano Clouseau, invaghitosi della bella ragazza, crede nella sua innocenza e decide di scagionarla.

A seguito di ciò avvengono gli omicidi del giardiniere George, della domestica Dudu e del maggiordomo LaFarge, per ognuno di essi Maria viene arrestata e in seguito scagionata da Clouseau, le cui azioni portano il proprio superiore, il commissario Dreyfus, all’isteria. Clouseau a seguito di ogni scarcerazione segue Maria di nascosto venendo arrestato per attività collaterali in quanto non possedente di determinati patenti o licenze di vendita e altre attività da strada.

Durante l’investigazione Maria e Clouseau si avvicinano e nel corso di una serata passata insieme un misterioso assassino uccide per sbaglio quattro persone invece del protagonista.

Infine Clouseau raduna i sospettati in casa Ballon scoprendo che lo stesso Ballon, sua moglie Dominique, la signora LaFarge, l’autista Pierre e la domestica Simone sono tutti colpevoli di omicidio, ognuno di vittime legate al caso, scagionando di fatto Maria.

I colpevoli tentano fuggire sulla macchina di Clouseau, sulla quale una figura misteriosa aveva posto una bomba, la quale esplode uccidendo tutti i presenti nella vettura. Si scopre subito dopo che la bomba era stata messa dal commissario Dreyfus, reso pazzo da Clouseau.

SCENA PREFERITA: L’introduzione del film ci porta nella commedia che questa saga ha reso classica con un piano sequenza focalizzato sui vari personaggi di casa Ballon, intenti a varie personali attività notturne che si intrecciano tra loro, nella notte dell’omicidio all’interno della villa parigina, il tutto accompagnato dalle splendide musiche di Henry Mancini.